<$BlogRSDURL$>

Sunday, May 02, 2004

Quando avevo 20 anni e uscivo quasi tutte le sere sarà capitato due o tre volte di finire nella festa sbagliata, nel locale che ti aspettavi fosse diverso e di ritrovarsi tra gente vecchia. Sfigatoni in casual con giacca con donne troppo eleganti o appena appena troppo truccate che fumavano e bevevano composti mentre noi ce la ridevamo sguaiati.
Erano i 40enni.
Ieri sera sono andata a una cena, quasi un ritrovo di liceali, ma di quelli buoni, di quelli con cui si rideva parecchio.
Siamo diventati così anche noi, che chiacchieriamo a gruppetti di due o tre, in piedi appoggiati alla libreria sui nostri tacchi alti o con le mani nella tasca dei pantaloni grigi, tenendo il bicchiere in mano che sembriamo la pubblicità di un whisky?
In queste case confortevoli, con l’abajour sulla lavatrice nel bagno e il dispenser del cotone per struccarsi in acciaio, le candele accese sparse su terrazzo, e la musica che non è vera musica ma solo sottofondo che non trascina e, naturalmente, almeno un pezzo etnico appoggiato con noncuranza da qualche parte a testimoniare che siamo gente che viaggia?
Io ci sto un po’ stretta, in case confortevoli così, ma grazie al cielo per ale e mafe con cui posso fare ancora la cretina, come se avessi 20anni

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?