<$BlogRSDURL$>

Wednesday, June 02, 2004

Credo proprio che fino a quando vedrò cose come quelle che ho visto oggi, il mio blog non lo posso chiudere!

L'Ing. Y ci ha ospitati nella sua umile dimora della quale sono un po' restia a fornire coordinate e particolari in questa pseudo-pubblica sede.

Lui colleziona carrozze e tutto fiero oggi mi ha mostrato il suo ultimo acquisto.

Entro nella rimessa e c'è questo gran coso nero, imponente e avvolgente. Una specie di altare con quattro colonne e anche un tetto e qualche ghirigoro dorato in attesa di restauro. Ma su due ruote. Nero. Nero come la morte. E infatti è un carro funebre.

Super accessoriato, perchè la base c'ha una specie di doppio fondo e dentro c'è perfino la bara. Vuota (ma il dubbio, lo confesso, mi era venuto).

Basita, il primo pensiero quasi mi è uscito dalla bocca... è che proprio la prima immagine che ho avuto, e me ne vergogno molto, è stata del suo funerale. Questo quadretto grottesco del carro nero, trainato dai suoi cavalli, magari perfino col logo aziendale inciso da qualche parte nal legno come la spillina che ci dobbiamo mettere sul bavero della giacca nelle occasioni ufficiali (lui ci tiene tanto), con noi tutti dietro compiti.

Mi è venuto un po' da ridere. Chiedo venia.

Comments:
Perche non:)
 
Perche non:)
 

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?