<$BlogRSDURL$>

Thursday, December 23, 2004

FM, collega di lavoro, omone grande con cui scambio poco più di due parole alla settimana perché lavora in una diversa divisione, mi ha cercata fin nel sotterraneo per abbracciarmi e augurarmi un sereno Natale. Aveva gli occhi colmi di un sacco da dire, e io non lo avrei notato, se non fosse che stamattina io piangevo in macchina in prossimità dell’ufficio e lui passava. Io so che mi ha visto ma lui non lo sa che io so. Il fatto che mi abbia cercato apposta rende il suo augurio più importante.

Esattamente un anno fa Angela scopriva di essere malata di cancro. Oggi è malata di medicine ma è viva. Più viva di un anno fa.

Oggi ho pensato fanculo a tutti, io ci credo che esista ancora, alla soglia dei 40 anni, un’amica che delle sofferenze altrui riesca a non fare un parametro della felicità propria e l’ho chiamata. Era lì.

Stasera mi sono seduta sul bordo del letto di Davide, ho chiuso gli occhi e ho lasciato che il russare e il respirare scoordinato dei miei bimbi mi entrasse dentro e ho sentito veramente quale sia il senso di averli, questi bambini.

Un giorno di tanti anni fa ho scelto la mia vita per sempre in un modo repentino e favolesco. Ho avuto un solo momento di lucidità e sono scoppiata a piangere di timore. Mia madre era lì e disse che certo che era giusto e che si dovevo farlo, di andare. So quanto quelle parole le siano costate e quanto dirle dimostrasse il suo amore. Lo so meglio ora che le ho dette anch’io.

Esselunga ha telefonato e ha detto di essere mortificata.

E’ la vigilia di Natale e io ho toccato il fondo. So che quando guarderò indietro questo sarà per sempre il momento cruciale, quello in cui io ho capito che non ci sarà mai una fatina e un incantesimo ad intervenire fintanto che mi comporto bene. Ok, lo so, ho scoperto l’acqua calda, ma ognuno ha i suoi ritmi, e questo è il mio.

Comunque, quello che voglio veramente dire è

Ma quanto cazzo di cose possono succedere in un giorno???

Forse è questa la vera ricchezza.

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?