<$BlogRSDURL$>

Wednesday, February 02, 2005

Non avevo voglia di accompagnare Marta a catechismo ieri. Giacomo e Davide giocavano che era una meraviglia e interromperli mi sembrava un delitto, solo per metter loro il cappotto e andare all'oratorio dietro l'angolo e poi indietro subito a casa. Marta scriveva tutta assorta in chissà che cosa e io ero stanca.
Le ho chiesto "ti va di fare una birbonata grossa?". E lei, subito, con l'occhietto complice, "si!".
Abbiamo bigiato il catechismo (e le ho pure detto di non dirlo a Suor Antonietta!).

Per scacciare il senso di colpa di madre che sa di venir meno al suo compito principe di dare il buon esempio, ho deciso di considerarlo un "esperimento educativo", per insegnare alla mia bimba di quasi 8 anni a sentire le sfumature tra dovere e piacere.

Il risultato del test, martedì prossimo.
E' chiaro che lei avrà il diritto di guardarmi con aria complice e dirmi "ti va di fare una birbonata?". Peccato che io dovrò rispondere di no.

L'ingiustizia di quando si è bambini.

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?