<$BlogRSDURL$>

Tuesday, March 15, 2005

Come si può combinare disastri pur mossi dalle migliori intenzioni

1) Per una volta che ce la faccio a raggiungere le unghie lunghe dei miei figli prima che lo faccia mia madre, taglio quella del medio di Giacomo troppo corta. Devo aver preso anche la pelle. Ha fatto infezione, non me ne sono accorta. Adesso la pelle si è tutta alzata e l'unghia sta cadendo.

2) Per una volta che c'è il tempo di rotolarsi un po' sul letto a giocare e per una volta che Davide, al solito il più schivo, sembra apprezzare e si lascia andare, proprio mentre le nostre risate cominciano a sincronizzarsi e gli sguardi a farsi complici, io lo strapazzo e lo graffio su quella specie di bubbone purulento che gli è cresciuto sulla schiena, che non so cosa sia e che solo stamattina mi sono decisa a chiamare il dottore.

3) Per una volta che io approvo che Giacomo e Davide abbiano lo stesso identico gioco, che capita solo con giochi "speculari" tipo walkie-talkie, sento un piangere disperato. Non proprio sollecita (perchè stavo leggendo questo che il vanz che ne sa una più del diavolo oggi mi ha consigliato) , vado a controllare la situazione e me li trovo entrambi in lacrime, in stanze diverse: "mammaaaa, sigh, sob, uaaaaà, queste due spade sono uguali e noi non riusciamo a capire quale è mia e quale è suaaaa!!!"

4) "mamma, oggi all'asilo ho fatto la popò molla"
"o poverino..."
"mamma, domani vado a scuola?"
"certo tesoro che vai a scuola"
"mamma, ma se ho fatto la popò molla non dovrei andare a scuola"
Eccoti tesorino che ti ho preso in castagna. Non mi freghi mica a me, sai? L'influenza con la cagarella l'hai già fatta la settimana scorsa quindi ti ignoro, piccola peste furbetta che non sei altro.
Ma dopo cena, e dopo i denti, e dopo il piagiama, e dopo che si è addormentato, si accende la luce in bagno.
"mammaaa!!"
"che c'è? che ci fai alzato? fai la popò?"
"si, mamma, ho mal di pancia e ho fatto di nuovo la popò molla"
Non ho neanche bisogno di controllare il contenuto del gabinetto. Sprofondo nella mia malafede, senza opporre resistenza.
Per una volta che si fa festa, che facciamo il pic-nic serale e che ti lascio mangiare i wurstel col ketchup....

Me ne vado a letto, và, che è meglio.

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?