<$BlogRSDURL$>

Friday, March 18, 2005

Mio suocero e il suo punto nero sul naso ce ne passeggiavamo bellamente per il parco, con i tre bimbi al seguito come le paperelle del presepe.
Io son fatta così, che se mi annoio mi fisso su un particolare. Da lì i pensieri partono abbastanza coerenti ma poi si moltiplicano per strade inaspettate senza che io riesca ad esercitare un gran controllo.
La strada stavolta piegava decisamente verso il crudele.
La giornata talmente di merda e la mia insofferenza verso il mondo; le sue chiacchiere continue, sempre le stesse che ormai mi alleno nella mia mente a dire quello che sta per dire lui; il cedimento psicologico istantaneo di Philip che dopo una sola sera in sua compagnia d'un tratto è di nuovo bambino travolto dai suoi abusi e bellamente se ne scappa lasciandomi lì ad accudire tutti. Tutto questo mi fa concentrare sulle giunture di mio suocero. Quelle ginocchia ossute e un po' ritorte che si indovinano sotto i pantaloni, mi chiedo come facciano a sorreggerlo, e lui orgoglioso comunque si sfroza di mantenere una portura dignitosa (so quanto gli costi, gli fanno male).
In un attimo l'associazione di idee ingiusta nel profondo e squisitamente vittimistica fa sì che io mi senta quelle ginocchia e mi veda tutta bitorzoluta e porosa a sorreggere il mondo a testa alta.
Aaaah! che pace. Aaaah lasciarsi andare a questi pensieri inutili che son solo tuoi, a questa autocommiserazione opulenta in cui ti crogioli e ti coccoli....

Poi dalla nebbiolina del laghetto appare una figura che sembra il Peter di Heidi, col cappello e il gilet e i pantaloni negli stivaletti. Sembrarebbe un pensionato che passeggia, se non avesse un'oca che gli cammina davanti. Tutta bianca, col becco e le zampe giallo sole che sembrano dipinte, coi margini ben definiti che sembra uno di quei cartoni disegnati al computer.
Si capisce subito che l'oca non è lì per caso uscita dal laghetto. Cammina col collo tutto allungato e guarda in sù e sembra proprio che le manchi il guinzaglio.
Ci incrocia, sfiora i bimbi (che a questo punto son certi di esser caduti dritti dritti dentro la storia degli Aristogatti), sfiora anche mio suocero.
Poi ci ripensa, torna indietro, lo annusa (con me che mi viene da scuotere la testa come per riprendermi, perchè sembra un cane ma è sicuramente un'oca).
Gli annusa la caviglia, poi il polpaccio, poi sale sù al ginocchio, annusa anche quello.
E poi... cazzo, lo vedo bene quello becco giallo sole coi contorni nitidi che si apre e ZAC! gli assesta un morso sulla ROTULA.

Roba da matti. E quello stronzo del padrone dell'oca manco ha chiesto scusa.

Comments:
Bonjour, lavale.blogspot.com!
[url=http://viagramasbarata.fora.pl/ ]venta de viagra en espana[/url] [url=http://escialis.fora.pl/ ] cialis online[/url] [url=http://cialisespana.fora.pl/ ]comprar cialis en espana[/url] [url=http://cialises.fora.pl/ ]venta de cialis [/url] [url=http://cialismedica.fora.pl/ ]vendo cialis online[/url] [url=http://cialissinreceta.fora.pl/ ] cialis [/url]
 

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?