<$BlogRSDURL$>

Thursday, March 31, 2005

Ok, mi arrendo.
Ho fatto la spavalda, ho pianificato serate folli, perfino contemplato l'idea di un locale di striptease maschile con le pierine. Ho pensato al godimento profondo di sprofondare sul divano e portare alla luce i peli delle gambe incarniti. Ho pensato che avrei potuto mettere a posto tutte le fotografie di questi ultimi anni con delle etichette sulla copertina plastificata, come faceva la mia mamma. E trovare su internet la casa per queste vacanze estive. E andare a cambiare quelle scarpe di un numero troppo grande.
Ho pensato... "finalmente, che pace, che meraviglia !!!"

Mi arrendo.
Mi mancano da morire.

Tutta questa settimana, entrando in casa, girata la chiave, l'odore era diverso. Sarà perchè la loro pipì non aveva stagnato nel gabinetto per tutto il giorno, perchè si dimenticano sempre di tirare lo sciacquone e pure di chiudere la porta; sarà perchè non c'erano le tute sporche del fango del campo da rugby abbandonate nell'angolo del corridoio; sarà perchè comunque anche loro hanno un loro odore che lasciano nell'aria tra un urlo e un giocattolo. La nostra casa in questi giorni aveva un odore diverso. Un odore di non-casa.

Mi manca il loro odore. Mi manca il contatto. Mi manca quell'aspettativa giocosa di quando allungo una mano, e quel senso di totale certezza di quando la punta delle dita affonda nella ciccia delle loro guance.
Mi manca che poi la mano si giri e trasformi il solletico in una carezza.
Mi manca il silenzio ritmico dei loro respiri quando dormono, tutti e tre nella stessa stanza.
Mi manca il loro rumore.

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?