<$BlogRSDURL$>

Wednesday, August 03, 2005

Non ho avuto il coraggio di dirla questa cosa, perchè alla fine faccio parte di un sistema anche se mi faccio incazzare per questo.

Qualche settimana fa viene alla mia scrivania C., zittella pettegola della contabilità, quella che c'ha il vero potere là dentro, ma un potere viscido e decomposto, e mi chiede notizie di I., in maternità.
I. non si è fatta più sentire da quando ha dato la notizia della nascita del suo secondo figlio. I. è sbadata ma ha un senso dell'umorismo straordinario e un modo di vedere la vita tranquillo e sano.

Sì, l'ho sentita I., rispondo io. Sta bene. Che c'è? Perchè mi chiedi?
Perchè dovrebbe rientrare dopodomani, ma non ha mandato ancora le carte per allungare il periodo di maternità.
Ah, dico io, chiamala allora. Sbadata com'è si sarà dimenticata.
No, bè, tu non dirle niente e vediamo cosa fa.
Ma figurati se non le dico niente. Se non la chiami tu, la chiamo io e le chiedo, no? Che problema c'è scusa?

Insomma, a me pareva di parlare a un alieno. Insomma, se c'è qualcosa che non capisci del comportamento di una persona, a casa mia glielo si chiede. Magari è malata, magari è in vacanza, magari le è morto il cane, magari c'ha un'unghia incarnita. Che ne so io?

L'ho chiamata.
Cazzo!!! Grazie Vale, sono la solita testa vuota. Mi sono dimenticata. Grazie, grazie, grazie!
I., sei una delinquente, non puoi lasciare i tuoi datori di lavoro senza sapere niente!!
Lo so, lo so. Lo sai come sono fatta. Chiamo subito.

Passano due giorni e una mia collega-amica mi prende da parte e mi dice:
Vale, non sai che casino hai combinato.
Uh?? Io??? Cosa ho fatto?
L'Ing. Y ha chiamato C. e l'ha rivoltata come un guanto perchè ti ha chiesto notizie di I. e questo ha portato alla tua telefonata.
Uh? E allora? Almeno adesso si sa quando tornerà I., no?
Bè, ecco, vedi... è che l'Ing.Y voleva che I. si dimenticasse di mandare quella lettera così poi lui le poteva mandare una raccomandata e farla fuori.
Ah!

I. ha avuto il suo primo figlio due anni fa e da dopo la maternità è sempre venuta in ufficio alzandosi alle sei e facendosi due ore di treno all'andata e due al ritorno. I. lavora sodo e bene, e non ha mai esternato atteggiamenti aziendalmente fastidiosi. I. ha 35 anni e adesso ha due figli.

Io ho visto parecchie schifezze in quell'ufficio. Ma quasi mai schifezze fatte così tanto apposta alle persone. Voglio dire, fino a quando vedi schifezze di business puoi anche far finta di girare lo sguardo, ma sulle persone no. Sulle mamme poi, neanche a parlarne.

Ecco. Questo episodio era quello che avevo preparato per il mio discorsetto di dimissoni.
Invece non ce l'ho fatta. Cazzo.

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?