<$BlogRSDURL$>

Wednesday, January 25, 2006

Me ne sto qui seduta sul divano sotto alla mia copertina, circondata dagli striscioni di fiori colorati, uno, di fragole rosse, l'altro, e di buon compleanno, il terzo, che Marta ha voluto aiutarmi a mettere su dopo che Giacomo e Davide sono andati a letto.
E mi godo questo silenzio.

I 50 sacchettini di caramelle (due figli = due classi, ahimè) da distribuire a scuola domani e le due torte, sempre per la scuola, sono pronti in cucina, la scaletta del convegno più o meno a posto, i siti degli eventi che organizziamo più o meno sotto controllo, le biciclette che regaliamo ai bimbi qui vicine coperte dalla mia tovaglia delle feste, i due regalini di Marta ai fratelli sul tavolo coi biglietti d'auguri che ha disegnato lei e la festicciola di domenica imbastita.

Stasera guardavano OC, che lo so che forse son troppo piccoli, ma Marta ne è rapita e io lo uso come strumento educativo per farle riconoscere chi si è fatto una plastica e chi no, che son cose che bisogna sapere nella vita, no?

Ad un certo punto la figlia di non so chi ha urlato alla madre dalle labbra di polistirolo "TROIA!!". Io son saltata su e ho subito detto che quella era una parola brutta. E Marta mi ha chiesto cosa volesse dire e io ho edulcorato con un "una donna che si fa pagare per baciare qualcuno".

Ma Davide è subito intervenuto dicendo con la sua vocina con le erre arrotondate in elle "ma mamma, è un posto, trlloia, è un posto... è quel posto del cavallo!!!".

Eccolo il mio bambino che domani insieme al fratello compie 6 anni.

6 anni la sento un po' come una tappa, come i 18. Sarà perchè era/è l'età in cui si comincia la scuola, ma la sento dentro come un paletto.

E perdio, quell'affarino là che se ne stava sulla mia pancia nuda, pelle contro pelle, le notti che non voleva dormire, e ci stava giusto giusto in lunghezza tra le tette e l'ombelico, vuoi veramente dire che è lo stesso che oggi sa del cavallo di troia??

E Giacomo, suo degno compare, che se mi vede stanca, cerca di prendermi la borsa e trascinarla su per i tre piani di scale? Ha davvero 6 anni domani?

Me ne vado a nanna. Domani sveglia presto, chè alle 7 del mattino si fa festa con la colazione sul tappeto del salotto perchè io c'ho il convegno e poi non ci sono per tutto il giorno.

Riceveranno le loro biciclette.

A proposito, non sanno ancora andare in bicicletta senza le rotelle.
In fondo, sono piccini, no?

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?