<$BlogRSDURL$>

Sunday, November 12, 2006

Lei è la mamma di loro, la sorella di lui nonchè figlia del mio (diventato qui famoso) zio Giorgio.
Lei è mia cugina.

Di lei ho un fiume di ricordi, che se comincio non la finisco più.

Ma...tadam... qui si cambia trend. Questo non sarà un post che rimugina il passato.

Vabbè, dai, solo una cosina breve breve, solo un ricordo che sta in cima a tutti gli altri.
Di quando (io avrò avuto sette anni e lei nove) una volta eravamo insieme in montagna, la sera, nella cameretta coi letti a castello, e lei copiava dal Manuale delle Giovani Marmotte (dio... ma esiste ancora il manuale delle giovani marmotte?) il disegno di Nonna Papera che sfornava una torta. E di me che la fissavo stupita, che non ci potevo credere che fosse possibile che qualcuno disegnasse bene così.

Com'è quella stupida domanda, cosa guardi per prima cosa in un uomo? Molte donne rispondono le mani. Io no, guardo gli occhi e le spalle e la voce e .... ;).
Ma le mani no.
Invece di una donna si.
Le dita di una donna sono sempre fantastiche.

Ha sempre avuto le mani d'oro, mia cugina, sottili e affusolate.
Qualsiasi cosa tocchino e il modo in cui si muovono delicate ti mette dentro un senso di calma e ordine. Sembra come se abbiano scelto di non voler mai rovinare nulla su questa terra.
E io che invece mi muovo sempre un po' a scatti e un po' goffetta, quella magia lì di trovare sempre il tempo di accarezzare le cose invece che prenderle mi affascina e mi culla.

E poi ha anche un'altra cosa mia cugina. Una passione.
E' un dono prezioso.
Se devo augurare qualcosa ai miei figli, che crescano con una passione sta in cima alla lista.
Una qualsiasi, ma se c'è e accompagna una vita, suppongo che sia come avere un fratello gemello o un amichetto fantasma.

Ora, dopo aver aspettato tanto tempo, dopo aver dato la precedenza per anni alla tastiera di un computer, a moduli da compilare, ai sederi sporchi dei figli, alle pappe da frullare, mia cugina è riuscita finalmente a unire le sue dita alla sua passione e a fare delle due insieme una professione.

E martedì, a Genova, debutta.
Se c'è qualcuno da quelle parti che ha voglia di vedere cosa sanno fare le sue mani ci faccia un salto (è ospite di un negozio che si chiama Les Coquines, in Via Quarto 57/R).

In bocca al lupo stellina :)

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?