<$BlogRSDURL$>

Monday, January 15, 2007

1. Finalmente è arrivato il momento che aspettavo da 4 anni. E non potevo immaginare che mi sarei sentita così bene.

Forse è strano, ma può succedere, che la scuola in cui va tua figlia vada bene per lei ma non per te. A me è successo per motivi lunghi da spiegare e non rilevanti, alla fine.

Ma è successo, ed è stata una gran scuola di mamma, se devo dire. Forse l'unica scelta che io e Philip abbiamo finora fatto contro la nostra volontà instintuale, spinti dal benessere della figlia che lì era felice.

Siam stati gatti alla finestra ad osservare, diciamo pure a monitorare, pronti allo scatto se ce ne fosse stato bisogno. Bisogno mai, o quasi mai.
Ma ironia abbastanza, tanto spesso.

L'altra sera mi son seduta coi moduli di iscrizione di mia figlia alle medie e la penna in mano. Si cambia, perdio, ora si cambia musica.
Mi sento davvero alleggerita.
Qui ho scritto come ci sono arrivata, al cambiamento.

2. A che età si possono avvicinare i bambini alla lettura del giornale?
Finora ho vietato ai miei figli di guardare il telegiornale in tv e loro diligenti cambiano canale senza neanche che glielo si chieda.

Ma Marta comincia ad avere una concentrazione particolare quando parla col papà (è lui quello aggiornato in famiglia, io sono una caprona), fa domande pertinenti su fatti che non so neanche come sappia a sapere. Oggi è stata la strage di Erba e si è finiti per parlare di quel papà e del perchè era così arrabbiato, oltre che triste. Qualche tempo fa ci ha invece ingaggiato in una conversazione che, nei toni semplici da bambina (e devo dire forse per questo ancora più complicati) metteva a confronto le religioni nel mondo.

Santapazienza cominciano ad essere sempre più frequenti le domande a cui non so rispondere e questo mi fa bene, perchè mi spinge a migliorarmi, ma a volte... che sciocca che mi sento.

E lei quest'estate l'ho trovata col giornale in mano che lo leggeva. Mica sempre eh? ma a volte si.

Che si fa? Si lascia fare?
E' presto? E' bene, della serie guarda che esserino umano interessante che stai crescendo?
E' male, della serie i bambini di oggi non son più bambini, sono piccoli adulti troppo responsabilizzati?

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?