<$BlogRSDURL$>

Thursday, April 24, 2008


Amarcord

Non so bene come sia cominciato.
Sono andati in gita oggi, in una specie di oasi naturale/palude nel pavese e sono tornati con un sacco di nomi di animali, tipo barbagianni, tipo armadillo, che un conto è pronunciarli e un conto è dare loro una forma, per una come me che solo da pochi mesi sa cosa sia un gatto.

Aspettando le pizze da asporto abbiamo cominciato a digitare su google immagini e ad ogni immagine una storia che mi ha insegnato la differenza tra un animale e un componente della famiglia di Barbapapà, perchè forse c'è stato un giorno che io tutte le cose che imparano oggi loro le sapevo, ma ho una memoria ridicola e sto ristudiando (e la cosa è assai eccitante, devo dire).

Fatto sta, che non so per quale collegamento di idee siamo finiti a googolare la parola "carosello" e atterrati qui e poi qui e poi qui.

Tra Cimabue che fa una cosa e ne sbaglia due e il Gigante che ci pensa lui non saprei decidere cosa mi abbia fatto sentire meglio.

Pescando da non so dove cantavo le sigle a memoria e loro ridevano e ridevano.
Ancora mamma, ancora mamma.

E poi, questo.

Se non fosse che sono adulta potrei giurare sulla testa dei miei figli che tra il 1978 e oggi, così , strada facendo, qualcuno mi ha sostituito, che questa madre di tre bimbi non è la stessa persona cresciuta, ma qualcuna di più capace messa al suo posto per fare quanto necessario, cucire una pezza dove non potevo arrivare. Non è possibile che sia io.

"Mamma, possiamo guardarne un altro?"
"No, è ora di andare a nanna"
"Domani mamma?"
"Certo che si, domani si"
"Mamma?"
"Dimmi tesoro"
"Mamma, la televisione ai tuoi tempi era molto più bella, mamma"
"Buonanotte amore ."

Comments:

Post a Comment

This page is powered by Blogger. Isn't yours?